Angela Foti.

Scheda

angelafoti

Portavoce all’A.R.S.
Componente IV Commissione Parlamentare “Ambiente e Territorio”

Nata a Acireale (CT) il 20 Dicembre 1975

Scarica e leggi il curriculum vitae

Profilo FACEBOOK
Pagina FACEBOOK
MEETUP

Ho trentasei anni, sono sposata e ho due figli.
Il mio impegno civico è nato praticamente da quando stavo per diventare mamma , in quel periodo ho cominciato a riflettere seriamente sulla scarsa tutela dell’ambiente , sulla qualità degli alimenti, e tutta una serie di considerazioni che gradualmente si sono ampliate fino a farmi realizzare la consapevolezza che tutti dobbiamo impegnarci oltre che indignarci , per cambiare il Paese e dare delle opportunità e una speranza di futuro per i nostri figli e di presente per noi stessi .
Sono iscritta dal 2008 nel meetup degli Amici di Beppe Grillo di Catania, di cui ho frequentato saltuariamente riunioni ed eventi, mi sono interessata principalmente della vicenda dei quattro mega inceneritori della giunta Cuffaro .
La presa di coscienza del rischio incenerimento a cui eravamo, e ancora siamo, esposti , seguito da un incontro con Paul Connett ad Adrano , mi hanno motivato a intravedere nella SRZ la vera vocazione della Nostra Terra; nel 2009, nel mezzo dell’emergenza , insieme ad altri attivisti ho fondato l’associazione
Rifiuti Zero Catania, che ad oggi realtà diffusa nella provincia nella promozione della strategia SRZ2020 attraverso convegni anche con Connett , incontri nelle scuole manifestazioni con raccolte di qualità , bonifiche , riuso creativo ,organizzazione di ecofeste.
Ad Acireale nel 2009 ho condotto insieme ad altre realtà cittadine una battaglia, che prosegue fino ad oggi, contro le affissioni abusive ed in particolare quelle elettorali e quelle in cui si strumentalizza l’immagine delle donne a fini commerciali, chiedendo che attraverso una moratoria il comune si adeguasse alle direttive europee sulla pari opportunità;
Nel 2010 ho fondato insieme ad attivisti di tutta la regione l’associazione Rifiuti Zero Sicilia e partecipato sempre il 28 agosto alla marcia NO PONTE contro l’avvio dei sondaggi geologici con enormi trivelle .A nome di questa associazione ho organizzato piccoli eventi sulla riduzione riuso creativo e compostaggio domestico;
Nel 2010 mi sono recata all’incontro “Woodstock 5 Stelle Cesena” lì ho potuto apprezzare e vedere come si possa condurre un grande evento in modo sostenibile , con acqua gratuita , rifiuti zero sia nell’area tende che durante gli spettacoli e una viabilità sostenibile ;
Nel 2010 e 2011 sono stata attiva sia nella raccolta firme sia che per la promozione dei referendum abrogativi “2 sì per l’acqua bene comune” e contro il nucleare con banchetti interviste radiofoniche con volantini etc;
Nel 2011, insieme al M5S Sicilia, ho partecipato alla raccolta firme per la petizione “Fuori i soldi dalla politica” con il gruppo di Acireale; sempre nel 2011 insieme al M5S Acireale, ha portato avanti la petizione comunale “Percorso verso Rifiuti Zero” e ad oggi sono impelagata in un tentativo di collaborazione con l’amministrazione affinché apra gli occhi e attenzioni le opportunità che la Strategia può dare ;
Nel settembre del 2011 con una delegazione siciliana mi sono recata a Roma per il “Cozza Day” per partecipare alla marcia silenziosa che ci ha portati a Montecitorio per ricordare ai parlamentari che le istanze del M5S ad oggi rimangono inascoltate ;
Sono impegnata a titolo di volontariato , con dalle associazioni locali che si occupano disabilità in un percorso volto all’abbattimento delle barriere architettoniche , mentali e comportamentali denominato Retis e Una città per tutti.
Nel 2012, col M5S Acireale, ho promosso la petizione “Operazione quartieri sicuri: petizione per via Wagner e via Turchia” volta a miglirare la sicurezza stradale in un quartiere periferico abbandonato dall’amministrazione ;
Da mese di giugno insieme ad altri cittadini acesi ho fondato un comitato cittadini “uniti contro l’impianto a biomasse nell’ospedale S. Marta e S. Venera di Acireale” …un assurdo progetto di riscaldamento a biomasse da realizzare proprio nei pressi dell’ospedale ;
Questi anni sono stati per me come una “palestra di vita”, le difficoltà , le delusioni le battaglie affrontate , la presa di coscienza del degrado sociale, ambientale , economico causata dalla classe dirigente in special modo mi hanno convinta , che non basta chiudersi nell’indignazione da salotto lamentandosi inutilmente, ma occorre impegnarsi con determinazione per cambiare in meglio la Nostra Terra. Abbandonare l’atteggiamento che fa confidare nella semplice speranza che le cose cambino per passare all’ atteggiamento di cittadino attivo che partecipa alla vita democratica del paese

 

Trasparenza

 

Contattami

 





* Campi Obbligatori

Interessi e Competenze

Informativa ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”

Ho letto e accetto l’informativa

Questo messaggio verrà inviato direttamente all’email personale di Angela Foti


Hit Counter provided by Curio cabinets