Il tempo è scaduto: #sfiduciaday

Posted on 15 ottobre 2014 · Posted in in-evidenza, NOTIZIE ARS

Sono passati due anni dall’insediamento del presidente Crocetta. Da allora come nebbia si dissolve pian piano l’illusione che la politica sia cambiata e col passare del tempo risulta nitido il crollo del progetto crocettiano. Prima le finte promesse sul M.U.O.S. sfociate nell’imbarazzante “revoca della revoca” che ha permesso ai militari statunitensi di continuare i lavori mentre tutti i siciliani invocavano un intervento del loro presidente che non è mai arrivato. Poi il fallimentare tentativo di risolvere il problema legato alla gestione dei rifiuti con la sostituzione delle ATO con le SRR, come se bastasse cambiare il nome per ottenere un risultato diverso. Infine le bocciature da parte dello Stato di un bilancio che non ha mai convinto, senza quei tagli ai privilegi tanto discussi ma mai realmente toccati, senza quella “rivoluzione” tanto invocata che puzza di un bluff mai riuscito. E il tutto contornato da una serie di scandali, dai fondi per la formazione al vergognoso “piano giovani”, dalle discusse revoche per gli incarichi di Battiato e Marino alla strenue difesa di Nelli Scilabra. Sono passati due anni e i Siciliani non ne possono più. E’ arrivato il momento di cambiare, davvero. Per questo motivo giorno 26 ottobre a Palermo per mostrare, se mai ce ne fosse bisogno, la misura del malcontento generale e per convincere questo governo a fare, prima volta dalla sua formazione, la scelta giusta: andare a casa!

L’appuntamento è per la mattina del 26 ottobre presso Piazza Verdi a Palermo. Noi ci saremo, e voi? Che aspettate!

#Sfiduciaday

PS: Parteciperanno anche Beppe Grillo, Di Battista, Morra, Di Maio e tanti altri portavoce da tutta Italia.